Categorie
Sport

La Grande Samb di Big Luciano

Di Riccardo Mancini

Luciano Gaucci preleva la Sambenedettese sul finire della prima estate del nuovo millennio. Nel 2000 La Samb milita in Serie D ed è proprio da qui che la sua emozionante e splendida corsa ha inizio.

Arriva Luciano Gaucci, stagione 2000-2001

L’arrivo di “Big Luciano” porta subito grande entusiasmo in una città che vive di calcio e di Samb. Il primo obbiettivo è risalire in superficie e tornare a respirare. La Serie D ad una squadra con una così grande e gloriosa storia alle spalle sta molto stretta.

Il primo scoglio viene superato. Nonostante le iniziali difficoltà la Samb, sotto la guida dell’allenatore Giovanni Mei, vince il campionato di Serie D 2000-2001 con grande vantaggio. Quella stagione consacra giocatori come il bomber Fabrizio Fermanelli, lo stopper Stefano Colantuono e il portiere Stefano Visi.

Si torna a respirare, stagione 2001-2002

La Samb approda così in Serie C2. Un campionato difficile, con molte squadre attrezzate per salire di categoria. Le difficoltà vengono subito messe in evidenza dal continuo alternarsi di allenatori alla guida dei rosso-blù. La scelta finale cade su Stefano Colantuono, che smette di giocare e si accomoda sulla “bollente” panchina. Quando accetta l’incarico la Samb è in bassa classifica a nove giornate dal termine, ma con una serie di nove vittorie consecutive riesce ad agguantare il quinto posto, l’ultimo utile per i play-off.

Luciano Gaucci con il tifoso “scintilla”

La Samb passa la semifinale con il Rimini e poi la finale con il Brescello davanti a dodicimila spettatori. Il ritorno si gioca sul campo neutro di Parma e sono più di settemila i tifosi rossoblù che raggiungono la città emiliana. La Serie C1 è conquistata. La grande cavalcata rende immortali alcuni fantastici protagonisti di quella stagione: l’attaccante Andrea Soncin, il fantasista Antonio “Totò” Criniti, il centrocampista Gennaro Delvecchio.

Un sogno che non è diventato realtà, stagione 2002-2003

Samb Stagione 2002-2003

La Samb è in Serie C1 e a guidarla è ancora Stefano Colantuono. L’inferno della Serie D è ormai lontano. Sognare in grande ora è lecito. La squadra viene rinforzata e dopo alcuni alti e bassi raggiunge il 5º posto utile per il play-off. In semifinale la Samb incontra il favorito Pescara: i rossoblù vincono in casa per 1-0 con gol di Teodorani ma sono sconfitti in Abruzzo per 2-0. Il sogno della Serie B si infrange. La lunga cavalcata è terminata.

Samb Stagione 2003-2004

La stagione 2003-2004 vede la figura di Luciano Gaucci defilarsi progressivamente. Lascia la società al figlio Alessandro e la squadra la affida a Mister Sauro Trillini. La Samb arriva settima e perde il treno dei Play-Off. A fine stagione Big Luciano passa di mano la gestione della Samb. Lascia a San benedetto e alla Sambenedettese le emozioni di tre stagioni fantastiche. Un Presidente che rimarrà nei cuori di ogni tifoso rosso-blù

Di ilNarrante

Il Piacere di Raccontare