Categorie
Sport

Borgonovo, la Samb e il Calcio

Il 17 Marzo 1964 nasceva Stefano Borgonovo. Oggi sarebbe stato il suo 56° compleanno…

Il 17 Marzo 1964 nasceva Stefano Borgonovo. Oggi sarebbe stato il suo 56° compleanno. Stefano Borgonovo nasce a Giussano in provincia di Monza ma dal 1984 viene a contatto con la bellissima realtà calcistica di San Benedetto del Tronto.

San Benedetto e la Samb

Con i colori rossoblu della Samb disputa una solo campionato, quello del 1984-85. E’ la stagione dell’ultimo saluto allo storica “Fossa dei Leoni” dello Stadio Fratelli Ballarin e della Serie B con il capitano Gigi Cagni e il fantasista Tiziano Manfrin. Nonostante sia stata una breve parentesi della sua gloriosa carriera, per Borgonovo la Samb è stato un importante trampolino di lancio. Una città che lo ha sin da subito amato e con cui Stefano ha avuto un bellissimo, seppur breve, rapporto. Un grande amore per questi colori e per questa gente che forse era già scritto nel destino di Borgonovo. Il suo esordio da professionista con la maglia del Como avviene infatti contro l’Ascoli, storico acerrimo “nemico” della Sambenedettese. Con questa maglia totalizza 38 presenze mettendo a segno 13 reti.

Il 16 settembre 1984 Borgonovo, nella partita casalinga contro il Lecce, regala la prima gioia ai suoi nuovi tifosi. Si ripeterà poi nella seconda giornata con la Samb in trasferta a Catania. Grazie ai suoi gol la Samb si piazza a metà classifica al termine della competizione, ottenendo così la salvezza. Il bomber rossoblu viene insignito del “Guerin d’Oro” come miglior giocatore del campionato di Serie B 1984/85.

L’amore per Firenze e la Coppa Campioni con il Milan

Conclusa la stagione termina anche l’avventura di Borgonovo alla Samb. Le strade si separano ma le emozioni e i gloriosi ricordi restano. Viene acquistato dal Milan, che lo lascia al Como per altre due stagioni e successivamente lo gira in prestito alla Fiorentina. In maglia viola viene fuori tutta la pura e genuina essenza di questo grande Uomo. Firenze è in estasi. La coppia d’attacco che Borgonovo forma con il “Divin Codino” Roberto Baggio – soprannominata “B2” – fa sognare una città intera. I due giocatori realizzano 29 dei 44 gol totali messi a segno in campionato dalla Fiorentina: 14 per Stefano Borgonovo, 15 per Baggio. Il rapporto con Firenze è idilliaco. La gente lo ama e lui ama loro. Ma questa unione non può continuare. Il Milan, al termine della stagione, richiama l’attaccante. Borgonovo vorrebbe restare a Firenze, diventata ormai la sua seconda casa, ma la richiesta non viene esaudita.  Con la maglia rossonera vince la Coppa dei Campioni 1989-1990, segnando anche un gol in semifinale contro il Bayern Monaco.

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Stefano_Borgonovo

La forza e il coraggio di un guerriero

Il 5 settembre 2008 annuncia di essere stato colpito dalla SLA (Sclerosi laterale Amiotrofica) e di non essere in grado di parlare se non per mezzo di un sintetizzatore vocale. La battaglia è iniziata. Il guerriero lotta per 5 lunghissimi anni. Purtroppo la difficilissima partita della vita non riesce a vincerla. Stefano Borgonovo muore il 27 Giugno 2013.

Un uomo, un padre, un marito, un calciatore e un guerriero che sempre resterà nei cuori di milioni di persone. Buon compleanno Stefano.

Di Riccardo Mancini

Di ilNarrante

Il Piacere di Raccontare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...